Stemma del Comune di Capoterra Comune di Capoterra
pagina Facebook pagina Twitter pagina Youtube pagina Google+
prova05.jpg

Prescrizioni regionali antincendio

la Giunta Regionale con Deliberazione n. 14/41 del 18 aprile 2014, ha approvato le Prescrizioni regionali antincendio per il periodo 2014-2016, quale parte integrante del Piano regionale di previsione, prevenzione e lotta attiva contro gli incendi boschivi, redatto ai sensi della legge 353/2000.
In particolare le prescrizioni contengono indicazioni e norme specifiche di prevenzione per alcune categorie di attività svolte da:
• allevatori e agricoltori;
• proprietari e gestori di strade e ferrovie;
• proprietari e gestori di linee e cabine elettriche;
• amministratori comunali;
• proprietari e gestori di insediamenti turistico-residenziali, di campeggi, di villaggi turistico alberghieri ed alberghi, ristoranti, agriturismi, discoteche, locali di spettacolo e intrattenimento;
• proprietari e gestori di aree di sosta e parcheggi.

Le Prescrizioni approvate prevedono che:

- nel periodo dal 1 giugno al 15 ottobre vige lo stato di “elevato pericolo di incendio boschivo”, durante il quale viene elaborato quotidianamente, a cura della Direzione Generale della Protezione Civile, il “Bollettino di previsione di pericolo di incendio”, la cui previsione è espressa su base provinciale ed è distinta in 4 livelli di pericolosità: I, II, III, IV o estrema. La previsione è resa pubblica attraverso il bollettino giornaliero, consultabile ordinariamente entro le ore 14:00, sul sito istituzionale della Protezione Civile Regionale http://www.sardegnaprotezionecivile.it/, all'apposita sezione dedicata ai “Bollettini di previsione di pericolo di incendio”;
- nel periodo dal 1 al 30 giugno e dal 15 settembre al 15 ottobre, su autorizzazione dei Servizi Territoriali Ispettorati del Corpo Forestale e di Vigilanza Ambientale, sono consentiti gli abbruciamenti di stoppie, di residui colturali e selvicolturali, di pascoli nudi, cespugliati o alberati, nonché di terreni agricoli temporaneamente improduttivi;
- mentre nel periodo dal 15 al 31 maggio le stesse attività sono consentite previa comunicazione alla Stazione Forestale competente per territorio.

Sono confermate le norme di prevenzione, da attuarsi entro il 15 giugno, per: i proprietari ed i conduttori di terreni appartenenti a qualunque categoria d’uso del suolo, i proprietari e/o conduttori di fondi agricoli, i proprietari e gestori di rifornitori e depositi di carburante, di legname, di sughero, foraggio o di altri materiali infiammabili o combustibili, l’A.N.A.S., le Amministrazioni ferroviarie, le Province, i Consorzi Industriali e di Bonifica e qualsiasi altro proprietario o gestore di aree dotate di sistema viario e ferroviario, i proprietari e i gestori di elettrodotti, i proprietari, gli amministratori, i gestori ed i conduttori degli insediamenti turistico-ricettivi, di campeggi, di villaggi turistico-alberghieri ed alberghi, ristoranti, agriturismi, discoteche, locali di spettacolo e intrattenimento.

Le prescrizioni approvate hanno validità triennale (dal 2014 al 2016), fatti salvi eventuali aggiornamenti annuali da approvare con Deliberazione da parte della Giunta Regionale entro il 30 aprile di ogni anno.

La Protezione civile regionale sottolinea l’importanza di contattare immediatamente il numero verde 1515 del Corpo Forestale e di Vigilanza Ambientale in caso di avvistamento incendi.


link al sito della Regione autonoma della Sardegna