Stemma del Comune di Capoterra Comune di Capoterra
pagina Facebook pagina Twitter pagina Youtube pagina Google+
foto04.jpg

Bando LAV…ORA – progetti per l’inclusione sociale

Il Comune di Capoterra con delibera di G.C. n°133 del 01.08.2013 ha manifestato la propria disponibilità ad operare in regime di partenariato con soggetti privati, organizzazioni e associazioni del Terzo Settore (definiti soggetti beneficiari), disponibili a presentare alla RAS progetti per l’inclusione sociale, destinati ai cittadini residenti nel Comune di Capoterra rientranti nelle categorie previste dall’Avviso e in carico al Servizio sociale comunale e in particolare:

SOGGETTI DESTINATARI
Persone residenti nel Comune di Capoterra in carico al Servizio sociale comunale e rientranti nelle categorie di seguito elencate:
I. Disabili fisici
II. Donne vittime di violenza, madri con figli minori in condizione di disagio sociale.
III. Giovani adulti ricompresi tra i 16 anni e 29 anni disoccupati, con priorità per coloro che versano in condizioni di disagio.
IV. Soggetti portatori di disagio sociale a rischio di povertà estreme.
Il rilascio della attestazione della condizione di disagio da parte dell’Ufficio di Servizio sociale comunale sarà subordinato alla verifica e valutazione dello stato di disagio. In ogni caso, il rilascio dell’attestazione avverrà contestualmente alla domanda di un soggetto beneficiario che si propone per lo stesso destinatario.

SOGGETTI BENEFICIARI
I soggetti beneficiari interessati a collaborare con il Comune di Capoterra, potranno presentare istanza di co-progettazione (Allegato 1) al Comune di Capoterra – Ufficio Servizio sociale – per il tramite dell’Ufficio protocollo comunale, con indicazione del soggetto destinatario in carico al Servizio sociale del Comune di Capoterra, per il quale si intende presentare il piano personalizzato.
L’istanza dovrà essere corredata da copia del documento di identità del Legale rappresentante e da un breve curriculum dell’organismo.

I soggetti beneficiari interessati devono possedere alla data di presentazione dell’istanza, i requisiti stabiliti dal Bando RAS e dichiarati in forma autocertificata.
Sarà compito dei soggetti beneficiari reperire adeguate opportunità di inserimento lavorativo individuando il soggetto ospitante, prima ancora di proporsi per la co-progettazione, il quale può essere lo stesso soggetto beneficiario, cosi come previsto dal Bando Regionale.

MODALITA’ DI ATTUAZIONE
L’individuazione dei soggetti destinatari dei progetti, che resta di competenza dei soggetti beneficiari, dovrà avvenire conformemente ai principi di obiettività, trasparenza e par condicio, ai sensi dell’art. 12 punto 3 dell’avviso regionale LAV..ORA.
Sarà cura del soggetto beneficiario formalizzare attraverso un Protocollo d’intesa con il Comune (da presentare congiuntamente all’istanza di co-progettazione) indicando specifici ruoli, compiti nonché le attività utili alla realizzazione del progetto stesso.

Documenti e normativa:

Avviso pubblico
Allegato 1 - istanza di co-progettazione
Allegato 2 - istanza di attestazione condizione di disagio


Vetrina dei beneficiari:

 
Protocollo Nome del Beneficiario Settore di Attivita' Categorie di Destinatari
23931 del 12.08.2013 AICS FP SARDEGNA – VIA CEDRINO N. 3 -07100 SASSARI Formazione Giovani adulti ricompresi tra i 16 anni e 29 anni disoccupati, con priorità per coloro che versano in condizioni di disagio
24023 del 13.08.2013 ASSOCIAZIONE A.Ps.I.A. -  VIA PAGANINI N.8 – 09129 CAGLIARI Formazione Giovani adulti ricompresi tra i 16 anni e 29 anni disoccupati, con priorità per coloro che versano in condizioni di disagio
24824 del 28.08.2013 SOC.COOP.SOCIALE OMPHALOS ONLUS INSERIMENTO LAVORATIVO SOGGETTI PORTATORI DI DISAGIO SOCIALE A RISCHIO DI POVERTA’ ESTREME