Stemma del Comune di Capoterra Comune di Capoterra
pagina Facebook pagina Twitter pagina Youtube pagina Google+
foto07l.jpg

Regolamento del Mercato Occasionale

Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 23 del 15/05/2013






Art. 1
1. Il presente Regolamento disciplina il Mercato Specializzato in oggetti usati, anticherie, opere d’arte e di pittura e scultura, collezionismo, hobbismo e affini, fumetti, libri, stampe, curiosità e mercerie d’epoca
2. Agli effetti del presente regolamento s'intendono oggetti di antiquariato quelli ritenuti antichi da almeno 50 anni, usati e non.

Art. 2 Soggetti e Oggetti
La partecipazione alle attività e riservata a quei Soggetti:
- che realizzano opere del proprio ingegno;
- hobbisti/collezionisti cioè coloro che vendono o scambiano beni ai consumatori in modo del tutto sporadico e occasionale;
Si precisa che durante l’esposizione potrebbero dimostrare la propria capacità creativa tramite attrezzature e utensili vari.
I collezionisti devono essere in possesso di una dichiarazione personale attestante la proprietà degli oggetti.
Tutti gli operatori del mercato devono essere in possesso della presa d'atto per la vendita di cose antiche e/o usate non aventi valore storico e/o artistico o raro, di cui all'art. 126 del Testo Unico Leggi di Pubblica Sicurezza.
Gli oggetti destinati alla vendita sono i seguenti:
- mobili antichi, filatelia e monete antiche, oggettistica antica, quadri e cornici antichi, libri e stampe antichi, tappeti e prodotti tessili per la casa purchè antichi, biancheria e tutti i prodotti che siano compatibili, per qualità e per epoca di fabbricazione, con le caratteristiche della manifestazione allestita;
- opere del proprio ingegno limitatamente ad opere di scultura, pittura, arti grafiche, disegno, opere librarie e opere di sartoria attinenti alla tipologia del mercato.
Sono comunque esclusi i generi alimentari

Art. 3
I soggetti in possesso dei requisiti di cui al comma precedenti devono presentare domanda di partecipazione, al Comune di Capoterra presso Ufficio Suap, per il "mercatino occasionale specializzato " oggetto del presente Regolamento.
Detta domanda da consegnare a mano all’Ufficio Protocollo, a mezzo posta (fede il timbro postale) dovrà contenere, pena la nullità:
• Dati anagrafici completi;
• Residenza;
• Codice Fiscale;
• Copia documento di identità;
• Ricevuta del pagamento dei diritti di segreteria di €. 12.00 sul C/C n° 16132094 ( Intestato a Comune di Capoterra - Servizio Tesoreria - 09012 Capoterra ) causale: Mercato Occasionale.
dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà ( con allegato documento di identità ) con la quale il richiedente attesta che:
1. Le opere/oggetti/materiali realizzati ed esposti per la vendita è frutto del proprio ingegno;
2. l'attività è occasionale, senza il carattere della continuità, ed è svolta in modo non professionale;
3. di non essere iscritto alla Camera di Commercio Industria e Artigianato;
4. che quanto esposto sia di provenienza lecita.

Art. 4 Assegnazione dei posti
I Posti disponibili saranno assegnati con precedenza cronologica della domanda tenendo conto della data di presentazione o spedizione al comune di Capoterra ad approvazione del presente regolamento per l’anno 2013 e per gli anni successivi entro il 31 Dicembre di ogni anno. risultante dal timbro postale, dalla data di presentazione al Comune di Capoterra.
L'assegnazione dei posti avverrà tenendo conto delle richieste in ordine cronologico giunte all’ufficio Protocollo presso il Comune di Capoterra per le date stabilite e nelle diverse aree comunali. indicate come da apposito elenco predisposto dall’ufficio competente.
L’elenco dei partecipanti sarà pubblicato in ordine cronologico sul sito internet istituzionale del Comune di Capoterra che sarà aggiornato costantemente.
Il diritto di scelta dello spazio sarà garantito sino alle 08.30 del giorno in cui avrà luogo il mercatino.
Alle ore 08.30, i rappresentanti degli espositori, procederanno alla assegnazione degli spazi tramite spunta in ordine cronologico per categorie ammesse.
Le decisioni in merito all'assegnazione dei posti assunte dagli organizzatori sono da considerarsi inappellabili.
Gli espositori eleggeranno democraticamente i loro tre rappresentanti e comunicheranno i nominativi all’Ufficio Suap

Art. 5 Identificazione delle aree
Il mercatino di cui al presente regolamento si svolgerà nelle aree indicate come da elenco predisposto dall’ufficio competente.
I banchi da posizionarsi nelle aree descritte al punto 1 (dimensione massima per banco metri lineari 2 per metri lineari 1. o 1.5 di profondità) dovranno essere posizionati tenendo conto dei passaggi pedonali, in modo da non creare impedimenti e comunque nel rispetto delle eventuali disposizioni impartite.

Art. 6 Data e orario di svolgimento
Il mercatino oggetto del presente regolamento si svolge nell’ultima domenica di ogni mese e per altre otto giornate in occasione di eventi o festività ricorrenti, nel seguente orario dalle ore 08.00 alle ore 13.00.
L’ufficio SUAP del Comune pubblicherà sul sito internet istituzionale del comune il calendario annuale dei Mercatini Occasionali e la loro localizzazione


Art. 7 Obblighi e divieti
Nel rispetto degli orari dell’art. 6 comma 1, gli espositori possono accedere all'area di mercato per l'allestimento dei banchi un ora prima dell'inizio e non possono trattenersi oltre un ora dal termine della manifestazione.
Durante lo svolgimento del mercato è fatto divieto di:
A) circolazione e sosta dei veicoli degli espositori, salvo eventi eccezionali da autorizzarsi in deroga dagli organi di vigilanza;
B) lasciare il posteggio incustodito;
Gli espositori non possono:
A) occupare superficie maggiore o diversa da quella espressamente assegnata, né occupare anche con piccole sporgenze, spazi comuni riservati al transito o comunque in concessione.
B) occupare l'area assegnata al di fuori dell'orario stabilito;
C) svolgere attività diversa da quella per la quale è stato assegnato il posteggio;
D) effettuare allacci agli impianti di fornitura di energia elettrica e di acqua eventualmente presenti nell'area senza la preventiva autorizzazione del Comune;
E) eseguire affissioni di qualsiasi genere od altra forma pubblicitaria se non preventivamente autorizzata dal Comune;
F) legare corde o altro ad alberi, pali segnaletici, balconi o facciate di caseggiati limitrofi;
G) l'utilizzare mezzi sonori, fatto salvo l'uso a scopo non commerciale o pubblicitario di apparecchi atti a consentire l'ascolto di dischi o similari, sempre che il volume sia minimo e tale da non creare disturbo.
Ogni operatore dovrà tenere un elenco o registro aggiornato degli oggetti esposti e in vendita a disposizione degli organi di vigilanza.
E' fatto obbligo altresì di non danneggiare in qualsiasi modo l'area occupata;
Gli espositori sono tenuti a tenere i posti assegnati puliti. E' fatto divieto assoluto di danneggiare o manomettere anche in maniera lieve gli impianti, le attrezzature ed il suolo delle aree assegnate.

Art. 8 Violazioni
Per la violazione di cui al punto 6) e 7) saranno a carico del trasgressore gli oneri relativi al ripristino del suolo danneggiato.